Lustra (SA)
 

.

Foto degli Utenti

Foto del Sito

Inserisci Foto

 
 

Hanno Scritto Commenti Foto

Comune di Lustra

 

Comune (SA)
Abitanti  1100
Altitudine 466 mt.
Superficie 15,24 Kmq
* C.A.P. 84050


LUSTRA (SA)

Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Torchiara, appartenente al Distretto di Vallo del Regno delle Due Sicilie.
Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia ha fatto parte del mandamento di Torchiara, appartenente al Circondario di Vallo della Lucania.


Rocca Cilento - Antica Capitale della Baronia del Cilento
Il toponimo compare per la prima volta in un documento del XII sec. in cui si riporta la decisione di Guglielmo I Sanseverino di portare la sede della "Baronia di Cilento" sulla collina di Rocca, spostandola dal centro fortificato posto sulla cima del Monte della Stella (Cilenti, Petilia o Castellum Cilenti, l'antica capitale dei Lucani).
Precedenti notizie del villaggio appaiono in documenti risalenti al 963 ed al 994 e, prima dell'attribuzione ai Sanseverino, era già sede di Actus e di contea longobardi. Il feudo di Cilento, per la sua posizione geografica, all'incrocio della "via di Laureana" con la "via di S. Arcangelo", si estese fino a comprendere molti villaggi costituendo una vasta baronia che confinava con la contea del Principato e con le baronie ecclesiastiche di Agropoli e di Castellabate, divenendo ben presto il centro più importante tra i villaggi vicini.
ln un documento del 1119 risultava già inserito nella cinta fortificata del castello dei Sanseverino e nel 1185 1'insediamento di Rocca figurava come castrum, cioè abitato fortificato. Dall'Xl sec fu anche la sede dell'importante ufficio diocesano dell'Arcipresbiterato.
I Sanseverino vi risiedevano esercitandovi la giurisdizione e, come sede amministrativo - militare della Baronia, Rocca segui strettamente le vicende di questo feudo, che i Sanseverino del ramo di Marsico, persero e recuperarono più volte, ma che sostanzialmente controllarono per oltre quattro secoli e mezzo, fino alla metà del XVI secolo (1552).
Da allora Rocca seguirà le vicende degli altri paesi cilentani passando di mano a diverse famiglie di feudatari, fino alle più recenti famiglie Garofalo e Granito di Belmonte.
 


 

 

Manifestazioni ed eventi:

 


 

[ Mailing List ] [ Home ] [ Scrivici ]