Castello di Monteserico
(Genzano di Lucania)
 

.

Foto degli Utenti

Foto del Sito
Inserisci Foto
 

Genzano di Lucania Hanno Scritto B a c h e c a
gli Artisti Commenti Foto

Comune di Genzano di Lucania

 


CASTELLO DI MONTE SERICO
 

Anche per questo come per altri castelli, non si trovano precise notizie circa le origini. Alcuni ne fanno risalire la costruzione addirittura al tempo dei Romani, ma molti lo ritengono giustamente di età normanna.
Alcuni, come Willemsen, hanno ritenuto che, poiché di modeste proporzioni, si tratta di un luogo di villeggiatura più che di difesa, ma recenti studi ne dimostrano il contrario, se si pensa che accanto ad esso vi fu un esteso villaggio.
Verso la fine del sec. XIII il castello apparteneva ad Aquilina Sancia, ma successivamente passò ai Sanseverino e, nel 1348, a Francesco del Balzo.
Sempre più spopolata dalle pestilenze e dalle modifiche ambientali, tra il 1400 e il 1430, la borgata di Monteserico venne via via dimenticata, mentre il castello rimase abitato o, comunque, frequentato.
Dal XVII alla fine del XVIII sec. fu proprietà del genovese Grimaldi dei Doria e di alcuni discendenti della famiglia Sancia. Rimase abbandonato, quindi, per più di mezzo secolo, finché non lo acquistarono i baroni Dell’Atti Cetti, nel 1857, che poi lo vendettero ai Cafiero, nel 1875, ma allora il castello era già divenuto un luogo inabitabile.
Una leggenda racconta che all’interno del castello vi fosse un immenso tesoro.
Nel 1897 il popolo di Genzano, in seguito ad un sogno fatto da un vecchio saggio, si riversò in massa in quel luogo e si mise a scavare sul fianco settentrionale del castello in cerca della Madonna sognata dal vecchio.
Il lavoro durò parecchio tempo e fu ripreso negli anni successivi con il risultato di gravi lesioni alla struttura.
Sicuramente dopo la Prima Guerra Mondiale il castello fu in parte restaurato, come dimostra la presenza di soppalchi in calcestruzzo e le travature in cemento, ed abitato da Lida Borelli.
Il maniero, sobrio nella sua struttura architettonica sorge sulla cima del Monte che dà il nome alla contrada a 557 metri sul livello del mare.
La struttura è composta da una torre quadrangolare centrale ed un recinto più basso e con tratti murari a scarpa.
Superato un ponte ed il portale di acceso, vi troviamo una breve corte quadrata, la quale separa il mastio dalla massa esterna che lo recinge. La pianta del piano terra è divisa in due parti, con un arco che sostiene una volta a botte a sesto acuto.
Ai due piani superiori, che oggi non conservano traccia della loro antica struttura, si accede mediante una scala a chiocciola.
Da un solo lato il castello è unito alla spianata per mezzo di un ponte levatoio; dagli altri lati si erge a picco sulla nuda roccia.
 

 

( P. Rescio )   

 

 

 

Manifestazioni ed eventi in Genzano di Lucania:
 

1° decade di agosto

Festa in onore di Maria SS. delle Grazie (Patrono)

2° domenica di agosto

Festeggiamenti in onore di S. Antonio Abate


Altri Eventi (segnalati)

 


 

[ Mailing List ] [ Home ] [ Scrivici ]