Morigerati (Sa)
 

.

Foto degli Utenti

Foto del Sito

Inserisci Foto

 

Hanno Scritto Commenti Foto

Comune di Morigerati

 

Comune (SA)
Abitanti  665
Altitudine 281 mt.
Superficie 21,19 Kmq
* C.A.P. 84030


MORIGERATI (SA)

Morigerati è un borgo dell'entroterra del Basso Cilento la cui origine viene fatta risalire ad un gruppo di monaci basiliani che, nel VIII secolo d.C., per sfuggire alle persecuzioni in Grecia, si rifugiarono nell'Italia meridionale alla ricerca di luoghi tranquilli e adatti alla contemplazione. La venerazione di San Demetrio e la celebrazione del rito ortodosso attestata fino alla fine del 1600 confermano le origini orientali. A Morigerati sorge infatti la chiesa parrocchiale, poi divenuta santuario, dedicata a San Demetrio Martire, costruita nel 1300 sui resti di un edificio di culto più antico, che mantiene ancora i suoi volumi originari. Risale a quest'epoca anche la costruzione del Castello, trasformato un secolo dopo in Palazzo Baronale fatto costruire dai Di Stefano dove ancora oggi vivono i discendenti. Nel Trecento Morigerati entrò a far parte dei possedimenti della famiglia Sanseverino. Il territorio poi passò nelle mani di Matteo Comite di Salerno per poi essere venduto ai Di Stefano. L'accesso al borgo, ancora oggi ingresso per il centro storico, è il palazzo baronale, nel quale è ancora possibile ammirare la cappella privata dedicata alla Madonna delle Grazie e nella quale si conserva una statua lignea della Madonna del latte risalente al 1600. A pochi chilometri dal centro abitato di Morigerati sorge la sua frazione Sicilì. Secondo la tradizione Sicilì doveva essere un importante centro abitato gi nel XVI secolo quando divenne sede baronale dei De Stefano, che tennero il feudo fino ai primi dell'800. A questa famiglia si deve la costruzione in quel secolo della chiesa dell'Annunziata che sorge sul sito di una antica edicola italo greca dedicata a San Teodoro.

Santuario San Demetrio La chiesa di San Demetrio Martire, originariamente costruita dai monaci greco-orientali e riedificata nel XIV secolo, ha subito una radicale trasformazione tra la fine dell’Ottocento e il Novecento. Si compone di delicatissimi stucchi a merletto che ornano la volta della navata ed un grandioso angelo in stucco di foggia vagamente liberty, su cui poggia il pulpito. Nella chiesa parrocchiale, eletta successivamente a santuario, è conservata la Sacra icona di San Demetrio, che si festeggia due volte all’anno. Davanti alla chiesa un’ampia terrazza panoramica permette di spaziare con lo sguardo verso la vicina frazione di Sicilì e osservare i paesi ai piedi dell’imponente Monte Bulgheria, da un lato, e il monte di San Michele, dall’altro.

Palazzo Baronale Nel Trecento Morigerati entrò a far parte dei possedimenti della famiglia Sanseverino. Poi il territorio passò a Matteo Comite di Salerno, per poi essere venduto ai Di Stefano che nel XV secolo fecero costruire il palazzo baronale. Il Castello, nei secoli successivi, ospitò i signori che si succedettero al governo del paese; gli eredi di questa famiglia ancora oggi abitano nel trecentesco palazzo. Alcuni di questi appartamenti conservano ancora gli arredi originali e sono dei veri e propri musei.

Centro storico di Morigerati Il piccolo borgo dell’entroterra del golfo di Policastro offre un caratteristico centro storico, in cui stradine acciottolate si alternano a cortili impreziositi da splendidi portali. E’ preferibile rallentare il passo per soffermarsi ad osservare con occhi incuriositi, le stradine strette e acciottolate, che si alternano a cortili impreziositi da splendidi portali. Un piccolo slargo racchiuso fra alcune case viene a comporre una piazzetta dedicata a San Rocco. Sembra quasi che si nasconda, per poi apparire a sorpresa all’interno di quel dedalo di vicoli che sorprendono per l’invidiabile quiete che li circonda.


 

tratto da: http://www.halleyweb.com/c065077/zf/index.php/storia-comune  


 

 

Manifestazioni ed eventi:

 26 agosto - 26 ottobre   San Demetrio (Morigerati)
 12 agosto   San Teodoro (Sicilì)
 3 febbraio - 14 maggio   San Biagio (Sicilì)

 

 


 

[ Mailing List ] [ Home ] [ Scrivici ]