Tortorella (SA)
 

.

Foto degli Utenti

Foto del Sito

Inserisci Foto

 
 

Hanno Scritto Commenti Foto

Comune di Tortorella

 

Comune (SA)
Abitanti  563
Altitudine 582 mt.
Superficie 34,22 Kmq
* C.A.P. 84030


TORTORELLA (SA)

È probabile che il nucleo primordiale di Tortorella ebbe origine nel IV sec. a.C., sulla via commerciale che univa i porti della colonia greca Pyxus (mar Tirreno) e di Siri (mar Ionio. La tradizione vuole che alcune famiglie giunsero qui dall romana Blanda Julia, in Calabria, distrutta da un'invasione di "grosse formiche nere".
Come trattato di unione tra Reggio e Taranto, sembra che Micito abbia fondato una colonia reggina di nome Pyxus (Policastro) sul mar Tirreno, collegata dal Golfo di Taranto attraverso la valle del Siris.
Cosi le merci, giunte a Taranto, venivano sbarcate alla foce del fiume e risalendo la valle giungevano presso Pyxùs con un breve cammino senza il pericolo di incontrare navi nemiche.
Per certo, a partire dal VI secolo d. C., l'arrivo in Italia Meridionale dei monaci di cultura greco-orientale detti "basiliani", contribuì allo sviluppo e all'affermazione di Tortorella nel territorio cilentano.
Nell'anno 1021, con Decreto del Principe longobardo Guaimaro III, l'Università di Tortorella divenne Feudo del Principato di Salerno.
Nel 1268 Tortorella appoggiò l'ascesa di Corradino di Svevia contro Re Carlo I d'Angiò. Quest'ultimo venne per punire Tortorella e distruggerla, ma appena arrivarono i suoi soldati trovarono il paese vuoto, per questo tagliarono tutte le viti disseminate nelle campagne. Il paese era vocato infatti alla coltivazione delle vigne e degli olivi: antichi scritti narrano che bastava inserire nel terreno rametti di vite ed essi attecchivano.
 

tratto da:  Cartello affisso nel Centro Storico


 

 

Manifestazioni ed eventi:

 


 

[ Mailing List ] [ Home ] [ Scrivici ]