Artisti in Lucania

Banzi

 

Home - CARMEN DI GIULIO


CARMEN DI GIULIO


     
Visita guidata

 

4 - CUORE CHE SOGNA

Tutto è dentro di me
la selva, il mare, il vento:
cullo dolci pensieri
in magico concento.

Un urlo, un pianto, un fremito
un’onda di poesia
mi scuoton tutta e balzo,
dico: “La vita è mia”.

Dolce è sognar, contare
gli astri che il cielo aduna,
voler strappar la benda
alla cieca fortuna.

Oh! Gli anni non si contano
ché in me è primavera,
e vibro se un passante
fischietta a tarda sera.

Quando un ricordo affiora
ripenso ai miei vent’anni,
all’amore che allora
sognavo, ai dolci affanni.

Oggi ancora rincorro
illusorie chimere,
palpita in me il Creato,
per me, tutte le sere,

l’uccel cinguetta e il filo
d’erba accarezza il vento,
sui tetti il gatto miagola
alla luna d’argento.

Per tutto il firmamento
Ă© un tremolar di stelle,
brillan nitidi i tetti
con lor le guglie snelle;

ed un monello canta:
“chissà se m’amerà”
ripeto anch’io pian piano
tra me “chissà, chissà”.



4 - CUORE CHE SOGNA
Stupendo inno alla vita ed alle piccole-grandi cose del mondo e del creato. Bellissimo l’accostamento tra le meraviglie del cielo e delle stelle e i piccoli uccelli che cinguettano a primavera, fino al monello che passa per strada e canta. La sua speranza si fonde con quella di Carmen, per un amore che è nel suo cuore e nessuno ancora sa se troverà fine lieto. Ma nella domanda c’è speranza, quasi gioia, quasi certezza.


<< Indietro

INDICE

Avanti >>


 

.



 

 

 



Contatore: 21.346

[ Home ]

[ Scrivimi ]