Artisti in Lucania

Valsinni

 

Home - Isabella Morra


hanno scritto


     
Visita guidata

 

Isabella Morra - (da: "la Basilicata" di F. Di Sanza - primi del '900)

Di Valsinni è particolarmente interessante la triste vicenda di una gentile fanciulla, Isabella Morra, la quale apparteneva a famiglia il cui capo parteggiava per i francesi, nel periodo delle lotte tra la Francia e la Spagna per la spartizione del Regno di Napoli. La giovinetta era molto amica della moglie di un signore spagnuolo che risiedeva nel vicino Comune di Nova Siri.
Maltrattata dai fratelli dimoranti a Valsinni, essa sperò nell'aiuto dell'amica per fuggire di casa ed andare a raggiungere l'altro suo fratello, che era segretario di Caterina dei Medici regina di Francia.
Le lettere che ella scriveva alla gentildonna di Nova Siri caddero nelle mani dei fratelli. Questi uccisero lei, ed il marito della sua amica, cui tesero una imboscata sulla via fra Nova Siri e Taranto, che quello doveva percorrere per tornare al paese.
Isabella Morra fu poetessa gentile e delicata. I suoi versi intrisi del suo pianto ricordano il duro martirio cui la infelice era sottoposta dalla sospettosa crudeltà dei fratelli.
In un sonetto scritto poco tempo prima di morire, essa rivolge alle acque del Sinni le sue ultime invocazioni disperate, e conclude dicendo che, quando il fratello tornerà alla Corte di Francia, troverà il fiume più grosso non per le acque della pioggia o quelle del disgelo delle nevi, ma per le molte lagrime che i suoi occhi avevano pianto, nei giorni durissimi della solitudine e del patimento.


da: "la Basilicata" di F. Di Sanza - primi del '900


<< Indietro

INDICE

Avanti >>


 

.



 

 

 



[ Home ]

[ Scrivimi ]