Artisti in Lucania

Potenza

 

Home - Guerrieri Gaetano


Guerrieri Gaetano


     
Visita guidata

 

It’s no use crying over spilt milk

Teoria

Se un antico e conosciutissimo proverbio afferma che è stupido ed oltremodo inutile piangere sul latte versato concedeteci di ridere o, almeno, di sorridere, su quello “in polvere” e, sopra tutto, su quello “condensato”.
Se non altro per scaramanzia, ironizzare sulla scalogna, la cattiva sorte, la sfiga, il fato e la sfortuna; eventi tutt’altro che imprevedibili e curabili ma difficilmente evitabili.

Scienza

Il latte, liquido denso e sieroso di caratteristico colore bianco e di sapore dolce, è secreto dalle ghiandole mammarie della donna e delle femmine dei mammiferi.
Per il suo alto potere nutritivo costituisce il più completo e indispensabile nutrimento nel primo periodo della vita dell’uomo e degli altri mammiferi.

Nozione

Nei primi mesi di vita, infatti, il neonato viene alimentato con l’allattamento che può essere di due specie: direttamente dal seno materno (sino a quando ci sono state le mamme che allattavano i propri figli) oppure con latte non materno (praticamente da quando il seno non contiene piu’ latte ma silicone).

Cognizione

Molti anni fa, invece, tutte le donne producevano latte ed allattavano i propri figli e quelle poche che ne producevano poco ricorrevano alle balie che erano delle donne che producevano talmente tanto latte dariuscire ad allattare, oltre ai propri, anche quelli delle altre (delle vere e proprie donne frisone, bruno alpine ).
Furono queste a creare la generazione dei “fratelli di latte”, oggi in via d’estinzione, ovvero di quei bambini non consanguinei che venivano allattati dalla stessa balia.

Dottrina

Il latte non solo ci ha fatto crescere e ci fornisce, da sempre, la bevanda nella quale inzuppare i cornetti la mattina a colazione ma ha anche creato nuove parole, e modi di dire.

Magistero

“Far venire il latte alle ginocchia”, per esempio, è una simpatica espressione che si usa in riferimento sia ad una persona che a dei testi noiosi e prolissi.
“Il latte di gallina”, famoso in certi ambienti sociali, che non è posto in commercio chè le galline non lo producono è una bevanda corroborante a base di tuorlo d’uovo sbattuto con zucchero e diluito nel latte bollente cui è stato aggiunto rum o cognac.

Influenza

Ritornando a parlare del latte, quello vero, si può trovare in commercio intero (naturale), scremato o parzialmente scremato (privato in tutto o in parte dei suoi grassi), omogeneizzato (che è stato sottoposto ad un particolare trattamento per cui i globuli di grasso, in esso contenuti, sono stati finemente e uniformemente dispersi, e si è ottenuto un liquido omogeneo), pastorizzato (che ha subito il trattamento di pastorizzazione), concentrato, condensato, evaporato (che è stato sottoposto a speciali trattamenti, per cui può essere conservato per lungo tempo) fermentato, yogurt, in polvere (che è stato completamente privato della sua parte acquosa) e artificiale (alimento per neonati che contiene, in opportune dosi, le stesse sostanze presenti nel latte materno).

Efficacia

Il latte costituisce uno degli ingredienti principali dei dolci e delle bibite come, ad esempio, il latte portoghese o alla portoghese (dolce al cucchiaio commercialmente denominato crème caramel) ma è anche la sostanza lattiginosa di numerose piante, il liquido seminale del pesce chiamato “latte di pesce”, il latte di bellezza (ottenuto stemperando vari latici vegetali in sostanze chimiche che trova larga applicazione in cosmetica) e il latte detergente che è un prodotto cosmetico per la pulizia del viso.

Ignoranza

Il latte, quello da bere, può essere intero, parzialmente o totalmente scremato, fresco, a lunga conservazione e “trattato” ma “quaglia” se resta troppo tempo in frigo proprio al contrario di cosa accade a noi poveri maschi quando, non trovando il coraggio e l’occasione di rivelare i nostri sentimenti alla donna con la quale vorremmo “quagliare” (ed alla quale siamo costretti ad inventare banalità quali “mi sono innamorato, ti penso sempre, non posso fare a meno di te, senza te non saprei più vivere, mi manchi, ti amo etc) aspettiamo troppo e perdiamo l’occasione.

Innocenza

Il latte fortifica le ossa e con il latte si può fare la panna, la crema, i dolci, la besciamella, i ravioli (buoni) e migliaia di altre cose chè può essere aggiunto a tutto, persino alla pasta (pasta e latte sembra sia un alimento molto consumato dai vecchi e dai bambini).

Maestria

Di latte siamo cresciuti e se lo troviamo indigesto, di cattivo sapore o acido possiamo sempre consumare lo Yogurt o le altre innumerevoli bevande a base di latte, in polvere o condensato che sia. A me il latte freddo da frigo, bevuto bianco senza l’aggunta di zucchero la mattina fa andare di corpo come le prugne e, bevuto caldo con un cucchiaio di zucchero, concilia il sonno.

Test

Il latte, tutto sommato, riporta inconsciamente all’infanzia e quale ricordo è più efficace ed efficiente per rievocare un’età talmente tenera e suggestiva come quella che ci ha visto cucciare il nutrimento dal seno materno?

Esperienza

L’importante è controllare sempre la scadenza perché se l’ospite è come il pesce che troppo tre giorni puzza il latte è peggio, a meno che non sia stato trasformato in mozzarella, cacio ricotta, ricotta, formaggio, burro etc.
In ogni caso mai consumarlo insieme alla carne o, peggio, al pesce; meglio sulla pasta asciutta grattugiato, se trasformato in formaggio, o come afferma il noto proverbio con le pere (restando attenti a non farlo sapere al contadino, chissà poi perché) accompagnato da un buon vino, sempre rosso.
Da ciò si evince che il rosso e il bianco possono stare insieme ma solo e sempre a tavola, mai in un sito letterario, ma e poi mai in parlamento o, peggio, in consiglio comunale, provinciale e regionale.


<< Indietro

INDICE

Avanti >>


 

.



 

 

 



[ Home ]

[ Scrivimi ]