Artisti in Lucania

Potenza

 

Home - Guerrieri Gaetano


Guerrieri Gaetano


     
Visita guidata

 

Undici settembre duemilaundici

Il quadrante di un orologio con tre lancette. Due ferme e l'altra, la pi√Ļ sottile, in movimento.
Bambini che parlano tra loro a voce alta.

-Un uomo ieri è caduto in un pozzo ed è morto.
- E un altro uomo che ha cercato di aiutarlo è caduto anche lui nel pozzo ed è morto.
- No, non è morto. Si è solo rotto una gamba.
- Mio padre ha detto che si è rotto la schiena ed è rimasto storpio.
- Nella settimana scorsa ha piovuto talmente tanto che si è allagata tutta quanta la città e sono morti tutti.
- Dio ha distrutto le torri.
- Ma Dio non ha le torri. Come faceva a distruggere le torri se non le ha?
- Dio non distrugge le torri.
- Dio può distruggere quello che gli pare. Anche se non ha le torri può distruggere quelle degli uomini. Gli uomini hanno le torri.
- Dio crea gli uomini, non distrugge le torri.
- Dio prima crea gli uomini e poi distrugge le torri. E poi li crea di nuovo.
- Le torri?
- Le torri e gli uomini.
- Si, Lui è così. Fa quel che gli pare a Lui.
- Dio distrugge le persone così può crearne altre nuove.
- Ma perché non si tiene quelle che ha?
- Perché ha voglia di farne delle altre.
- Dio è Dio e fa quello che gli pare e piace.
- Si e non deve chiedere il permesso o spiegarlo a te.


<< Indietro

INDICE

Avanti >>


 

.



 

 

 



[ Home ]

[ Scrivimi ]