Artisti in Lucania

Potenza

 

Home - Guerrieri Gaetano


Guerrieri Gaetano


     
Visita guidata

 

BANALITA' SULLE DONNE (TONNE) - BanalitĂ  sulle donne - 01

La donna e la palestra
Le donne di oggi vogliono essere magre e così hanno il pallino della palestra, dove fanno lo spinning e lo step.
Basta entrare in una qualsiasi palestra che ci trovi un sacco di queste babbione che si muovono come elefanti al suono di musica dance. La maggior parte rassomigliano a ippopotami con un sacco di pieghe proprio come l’omino Michelin. Generalmente per fare ginnastica non portano le imbracature di tutti i giorni così che i seni le arrivano sino ai piedi e basta guardarli da come si muovono per capire che hanno la consistenza della panna cotta.
Talune hanno dei culi talmente bassi che se le attaccassimo una scopa potrebbero pulire il pavimento.
La maggior parte di queste donne oltre che andare in palestra fanno anche la dieta.
Diete strane, tutte diverse.
Alcune fanno la dieta del cavolfiore, così, tanto per non perdere l’abitudine.

La donna e la cucina
Le donne sono cambiate tantissimo negli ultimi anni, e non solo fisicamente. Le donne di una volta (le nostre nonne e, per molti versi, anche le nostre mamme) sono molto diverse da quelle d’oggi (le nostre fidanzate, mogli, e figlie).
Sarebbe facile fare ironia sull’evidenza che oggi, per portare una donna in un posto dove non è mai stata, basterebbe portarla in cucina. Qualche mio amico, particolarmente maschilista e con idee arretrate, asserisce, tra l’altro, che questo è il solo posto dove dovrebbe stare e per il quale è stata creata. La cucina della donna d’oggi, invece, è contro ogni regola e, persino, contro la legge di gravità perché più tenti di mandarla giù, mangiandola, e più ritorna su tanto è cattiva. Un mio amico, che viaggia molto e sta per lunghi periodi lontano da casa, mi racconta che, quando sente nostalgia, al ristorante ordina pasta stracotta e carne bruciata. In ogni caso, le donne di un tempo riuscivano a prendere l’uomo per la gola, mentre quelle d’oggi non riescono, e non vogliono, proprio farlo.
Oggi la situazione si è invertita. Infatti, oggi è l’uomo che, dopo aver assaggiato un piatto cucinato da una donna d’oggi, vorrebbe prenderla per la gola. Una volta quando l’uomo tornava a casa, dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, chiedeva alla moglie cosa c’era di buono per cena.
L’uomo di oggi quando torna a casa, dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, chiede alla moglie se si cena e, ammesso che la poverina abbia trovato il tempo e la voglia di cucinare qualcosa, non può che domandarle come si mangia quel qualcosa che si ritrova nel piatto.
Le donne di oggi hanno però imparato a preparare una cena con ben tre portate: mozzarella, prosciutto e panino. Quelle che sanno mettere un piatto congelato nel forno a microonde, aprire una scatoletta e cuocere un uovo sodo, sono, fortunatamente, pochissime ed è anche per questo motivo che i loro mariti, prima di mangiare, si fanno il segno della croce. Non sono diventati di colpo credenti, è che hanno paura di morire avvelenati e si raccomandano al padreterno. Una cosa è certa: le donne, in fatto di cucina più che promettere offrono una certezza. Quella che non cucinerà mai, almeno niente che poi riesca ad avere un qualche sapore e risulti commestibile. Infatti su Internet ci sono un sacco di siti di ricette e altrettanti piatti di antivirus. D’altronde con le donne di oggi le precauzioni non sono mai troppe, e non solo in campo sessuale. Conviene, pertanto, cautelarsi.
Ritornando a casa, dopo una giornata di duro e faticoso lavoro, è meglio passare per il salumiere ed acquistare il prosciutto, il panino e il latte per evitare sorprese.

Le donne e il giornalismo
Secondo il parere di alcuni uomini, maschilisti e con idee superate, la donna avrebbe una scarsa attitudine verso tutte quelle discipline nelle quali il cervello riveste una qualitĂ  fondamentale.
Il giornalismo, per esempio, secondo queste persone, sarebbe un mestiere per uomini perché, se i giornali fossero fatti dalle sole donne, riporterebbero solo notizie "rosa" e non esisterebbero i giornali sportivi.

La donna non è
La donna non è un’isola, purtroppo.
Per sua fortuna e nostra disgrazia, è un animale per natura socievole e, a prima vista e solo apparentemente, disponibile. Non solo la donna non è come sembra, come appare e dà a vedere ma è anche (fatta eccezione per le racchie e le befane d’ogni età, condizione e classe sociale) esteticamente e fisicamente molto (o anche solo sufficientemente) attraente. Ed è proprio a causa di questa temporanea e molto limitata caratteristica, tra l’altro solo appariscente, che è causa delle smanie di noi uomini.
Se frequentare una donna con assiduità qualche volta consente all’uomo d’intrattenersi con lei anche fisicamente (e cioè a soddisfare la sua vera motivazione per quella frequentazione) gli comporta sempre, e comunque, una serie di contrattempi e di veri e propri “problemi”.
Contrattempi e problemi che all’inizio della relazione l’uomo non vede, ignora o riesce a sopportare ma che, con il passare del tempo e in quantità inversamente proporzionale all’interesse che prova per la donna, diventano inaccettabili e insopportabili, sopra tutto se, nel frattempo, è riuscito a ottenere quell’unica cosa che all’uomo interessa veramente in una donna. Il vero problema e il più grande inconveniente nel rapporto sentimentale e fisico tra un uomo e una donna è il tempo. Se l’amore e l’interesse nell’uomo vanno man mano scemando nella donna, invece, aumentano col passare del tempo a causa di una differente impostazione che ciascuno ha in questo tipo di rapporto.
L’uomo frequenta la donna per fare sesso mentre la donna frequenta l’uomo per realizzarsi e trovare l’amore, infatti l’uomo fa sesso solo fisicamente e la donna quasi esclusivamente con la mente.

La differenza delle donne
Le donne sono diverse e, in ogni cosa che fanno e in ogni attivitĂ  che svolgono, sanno differenziarsi dai maschi.
Non lo fanno per mettersi in evidenza, come qualcuno potrebbe giustamente pensare a causa della loro elevata mania di esibizionismo, ma perché sono differenti per nascita, esperienza e costituzione da noi maschi.
Anche nello scrivere le donne sono diverse dagli uomini; sentono e, di conseguenza, scrivono in modo differente, a prescindere che siano o meno brave. Hanno un proprio mondo, una propria sensibilità, vedono cose differenti. Vivono diversamente ogni emozione, sopra tutto l’amore. Io che un pochino le conosco, le apprezzo e che le amo più di ogni altra cosa al mondo, riesco a capirle e a comprenderle. Ripeto sono fatte così, non possiamo e sarebbe sbagliato, e oltremodo inutile, tentare di cambiarle.
In amore, per esempio, le donne sono, più che in ogni altra materia, differenti e uniche. La donna ama diversamente dall’uomo, s’innamora e si comporta in maniera completamente diversa. Quello che vale per l’uomo (la bellezza o la simpatia) per loro non ha, qua


<< Indietro

INDICE

Avanti >>


 

.



 

 

 



[ Home ]

[ Scrivimi ]