Artisti in Lucania

Potenza

 

Home - Guerrieri Gaetano


Guerrieri Gaetano


     
Visita guidata

 

NAPOLETANI - I napoletani cantano e ballano sempre

"La Lega non Ă© razzista, siamo noi che siamo meridionali"

Tutti noi meridionali e, per meridionali, s’intendono tutti quelli che risiedono al di sotto Cassino* e, in particolare, tutti i napoletani, specie se di Napoli abitanti a Napoli**, cantiamo e balliamo in continuazione.
Non facciamo altro da mattina a sera, niente altro.
Non sappiamo fare altro e facciamo solo questo per propensione, abitudine, attitudine e perché ci piace proprio.
Noi meridionali, specie se napoletani infatti, quando ci alziamo la mattina non indossiamo il pigiama come tutte le persone del mondo, ma il vestito di pulcinella così non dobbiamo neanche cambiarci e possiamo immediatamente dedicarci alla nostra unica occupazione: cantare e ballare.
Non sappiamo, vogliamo e facciamo altro e lo facciamo da quando ci alziamo e sino a sera, sino a quando ritorniamo a dormire.
Avete mai provato a chiamare in un ufficio pubblico?
Non rispondono.
Provate a chiamare un ufficio pubblico napoletano.
Non rispondono come negli altri ma, a differenza dei primi, i meridionali, specie se napoletani, non rispondono perché appena il telefono inizia a squillare e fare “driin.. driin” il meridionale, specie se napoletano, s’alza e si mette a ballare la tarantella.
Non possiamo farne a meno, è più forte di noi.
Adoriamo cantare e ballare, in continuazione. abbiamo la musica nel sangue.
Per molti versi noi meridionali, specie se napoletani, siamo peggio dei negri perché quest’ultimo almeno sa di esserlo, negro, ed è consapevole delle proprie azioni mentre noi meridionali, specie se napoletani, non solo siamo inconsapevoli ma anche invadenti. E non solo. Siamo l’unico popolo che è riuscito a riassumere in sé tutte quelle caratteristiche fastidiose che solitamente ogni popolo combatte e nasconde. Noi no, non solo non le nascondiamo, ne siamo orgogliosi e le mostriamo ogni qualvolta ci troviamo a contatto con gli altri, specie quando andiamo in vacanza.
Noi meridionali, specie se napoletani, pensiamo che tutto il mondo sia uguale a Napoli o che dovrebbe rassomigliarci perché, per noi meridionali, specie se napoletani, qui stanno le uniche tre cose che non hanno nessuna controindicazione e sono indispensabili per vivere. Il sole, la pizza e il mandolino.
Non è colpa nostra e non c’è alcun dubbio. Non possiamo capire né ci possono capire perché noi meridionali, specie se napoletani, siamo fatti, ci piace, nasciamo, viviamo e moriremo così.
Non c’è alcuna speranza: noi napoletani siamo incomprensibili e nessuno ci può capire, tantomeno accettare.
Non sono loro che sono razzisti, siamo noi che siamo meridionali.


* Secondo i meridionali nati, cresciuti e vissuti in meridione o tutti quelli che stanno sotto Pavia secondo altri, nati da qualsiasi parte ma cresciuti e vissuti a nord-est d’Italia.

** Perché occorre fare differenza tra i napoletani che abitano a Napoli e gli altri che sono sempre napoletani ma che non abitano a Napoli. Volendo sottilizzare si potrebbe fare anche una seconda differenza tra i napoletani che non abitano a Napoli ma che sono stati a Napoli almeno una volta nella loro vita e i napoletani che non vivono a Napoli e che, in questa città, non ci sono mai stati neanche una volta.




Napoletani


<< Indietro

INDICE

Avanti >>


 

.



 

 

 



[ Home ]

[ Scrivimi ]